COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Carta giovani

carta downI comuni dei territori Empolese-Valdelsa e Valdarno Inferiore uniti per rilanciare il progretto Cartagiovani.

L'iniziativa offre la possibilità di promuovere eventi di natura culturale, educativa e sportiva rivolta ai giovani. La volontà delle Amministrazioni comunali è quella di creare un coordimnamento informativo sulle politiche giovanili che coinvolga anche altri soggetti che operano in questo settore.

L'appello di adesione alla cartagiovani è quindi rivolto, oltre agli esercizi commerciali, a tutti gli enti che si occupano di cultura, sport, educativa, anche indirettamente; per cui, innanzitutto i teatri, cinema, piscine, palestre, scuole di danza, di musica, di arte, ma anche negozi di sport, librerie, artigiani e tutti gli enti che operano in questi settori. L'idea è di promuovere messaggi positivi e iniziative che nutrano e arricchiscano la vita dei giovani da un punto di vista fisico, emotivo, espressivo.

La Cartagiovani offre opportunità di sconto ai giovani e li avvicina alla realtà economica del nostro territorio. Inoltre c'è la volontà di fare un passo successivo e di stimolare e facilitare la loro partecipazione ad attività e a iniziative che alimentino la loro conoscenza, partecipazione, creatività e confronto con gli altri.

Potenzialmente la CartaGiovani si rivolge a 38.000 giovani del territorio, di età compresa tra i 14 e i 30 anni, oltre agli studenti fuori sede e ai ragazzi che svolgono servizio civile. È valida in tutti gli enti ed esercizi che aderiscono all'iniziativa del CIRCUITO DELLE ZONE EMPOLESE-VALDELSA E VALDARNO INFERIORE. I ragazzi presentano la carta ai punti convenzionati insieme a un documento di riconoscimento e possono usufruire delle riduzioni e degli sconti indicati sul sito WWW.CARTAGIOVANI.ORG, oggi scaricabile anche su smartphone.

Chiunque volesse aderire all'iniziativa o ritirare la carta, può rivolgersi ai servizi comunali indicati sul sito alla sezione "LA CARTA - DOVE RITIRARLA"

L’aggiornamento della piattaforma, particolarmente legata al territorio anche da un punto di vista grafico, offre l’opportunità a servizi, associazioni e negozi di inserire in prima pagina offerte e iniziative legate alla card. Il procedimento è semplice e intuitivo, e non necessita di passaggi a terzi. A fondo pagina, inoltre, è possibile aderire come negozio ed entrare a far parte delle attività convenzionate, presenti in un’apposita sezione. Sempre nel footer è possibile iscriversi alla newsletter ed effettuare ricerche sia per tipologie di negozio che per località; ogni record riporta lo sconto offerto per i prodotti. L’indirizzo di riferimento è www.cartagiovani.org.

Al medesimo indirizzo è possibile scaricare l’applicazione mobile: ogni utente potrà rimanere aggiornato sui vantaggi della CartaGiovani grazie a una mappa interattiva e potrà condividere le sue esperienze attraverso i social network.

Nuovi canali ma stessi obiettivi: la CartaGiovani mira prima di tutto a migliorare la qualità della vita dei giovani e ad incentivare la loro partecipazione alla vita della comunità. In un momento di forte crisi economica, poi, si configura come un incentivo alle attività commerciali e ai prodotti culturali, contribuendo al rilancio dei Comuni aderenti (Capraia e Limite, Castelfiorentino, Castelfranco di Sotto, Cerreto Guidi, Certaldo, Empoli, Fucecchio, Gambassi terme, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Montopoli in Val d'Arno, San Miniato, Santa Croce sull'Arno, Vinci).

Il progetto è stato sostenuto da Confesercenti, Confartigianato Firenze, Confcommercio, CNA Toscana, Coldiretti, CIA, Vincincentro e il Centro Commerciale Naturale di Fucecchio.

La CartaGiovani è valida in tutti i Comuni che aderiscono al progetto ed è rilasciata a chi risiede nell’Empolese Valdelsa e nel Valdarno Inferiore, agli studenti fuori sede, ai militari e ai ragazzi che svolgono il servizio civile. Deve essere accompagnata da un documento di identità o da un’altra tessera di riconoscimento.

Il comune di Montelupo ha deciso di lanciare una nuova campagna, dando la possibilità di aderire al progetto agli esercizi commerciali del territorio che ancora non lo hanno fatto.

Gli interessati possono contattare l’ufficio politiche giovanili: 0571/917552; cultura@comune.montelupo-fiorentino.fi.it



Foto & video