COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Allerte meteo

Nei rischi causati da fenomeni meteo le attività di previsione consentono di poter comprendere quali sono i fenomeni attesi (alluvioni, frane, nevicate in pianura, ecc.), in particolar modo quelli dovuti ad eventi meteorologici estremi. Ciò consente di predisporre tutte le attività che possono evitare o ridurre al minimo i danni per le persone e i beni.

La Regione Toscana ha reso operativo il proprio Centro Funzionale, che si trova presso il Servizio Idrologico Regionale, e ha stabilito le procedure e le modalità di allertamento del proprio sistema di protezione civile.
Per la previsione dei fenomeni meteorologici la Regione si avvale del Consorzio LaMMA.

Il territorio regionale è stato suddiviso in 26 zone di allerta, omogenee fra loro, al fine di localizzare quanto più dettagliatamente possibile, le previsioni meteo e la valutazione degli effetti al suolo.

I livelli di allerta sono 4 ad ognuna delle quali è stato attribuito un colore, che si schematizza nella tabella sottostante.

 

In ogni zona di allerta è stato individutao un sistema di soglie articolato, secondo quanto stabilito dalla Direttiva nazionale, sui seguenti livelli di criticità:
- Ordinaria: criticità dovute a fenomeni occasionalmente e localmente pericolosi, che però non dovrebbero comportare danni e disagi diffusi;
- Moderata: criticità dovute a fenomeni pericolosi diffusi, con possibili danni a strutture/infrastrutture e rischio per la popolazione;
- Elevata: criticità dovute a fenomeni diffusi estremamente pericolosi, con danni rilevanti a strutture/infrastrutture e rischio elevato per la popolazione.

 

Consulta il sito regionale dedicato all'ALLERTA METEO



Foto & video