COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Il Madamadorè e il Marcondiro " rifanno " la facciata

Categoria: Notizie
Creato Lunedì, 08 Giugno 2020 08:55
Ultima modifica il Lunedì, 08 Giugno 2020 09:20

I lavori, preventivati da tempo, iniziano oggi lunedì 8 Giugno.

Un nuovo intervento di riqualificazione per il complesso di piazza San Rocco che ospita il nido Madamadorè e lo spazio gioco 
Marcondiro.

 

L'intervento del valore complessivo di 44.000 mila euro vede il completo rifacimento delle facciate piastrellate della struttura. Verranno infatti tolte le mattonelle e sarà intonacata tutta la superficie.

Già in passato erano state previste manutenzioni ordinarie sulla facciata, ma alla fine è stato deciso di effettuare lavori definitivi. Un intervento importante a totale carico della cooperativa Indaco affidataria della concessione per conto del consorzio CO&SO Empoli, che sarà realizzato in attuazione in attuazione dello stesso contratto di concessione.

Cambierà così il volto di questo spazio caro a molti bambini: la facciata sarà messa in sicurezza e sarà completamente risistemata.
Questi lavori si aggiungono a quelli già sostenuti due estati fa per un totale di 150.000 euro con il rifacimento del tetto, degli infissi e di alcune zone umide della struttura oltre che all'acquisto di tutto l'arredo dei servizi interni.

«Nonostante il lockdown, che ha visto uno stop di due mesi, la cooperativa si è sin dai primi di Maggio attivata affinché i lavori potessero essere svolti così come previsto nei mesidigiugno/luglio, mesi più idonei per interventi esterni.
La qualità di un servizio educativo vede gli spazi come parte integrante del progetto educativo. questo intervento metterà ancor più in sicurezza la struttura e rinnoverà la sua immagine», afferma Tania Mariotti, della Cooperativa Indaco.

I lavori avranno una durata di due mesi e le strutture di ponteggio occuperanno parte dello spazio esterno adiacente la struttura.

«La collaborazione fra pubblico e privato ha una ricaduta importante sul nostro territorio. Grazie all’investimento della cooperativa Indaco e del consorzio CO&SO Empoli uno dei nostri più importanti centri educativi in pochi anni è stato completamente ristrutturato ed ha cambiato volto.
Io credo che si tratti di una modalità da intensificare ancor più in questo particolare momento storico. Credo che si tratto anche di un nuovo slancio e di una “speranza” nel domani per tutti i bambini e le famiglie che frequentano e amano quel luogo», afferma l’assessore alla scuola Simone Londi