COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

cover ottobreScopri gli eventi in programma a ottobre

banner sito informabenePer essere aggiornati su allerta meteo, eventi e notizie di servizio

Via Viaccia: un incontro pubblico per valutare gli effetti della sperimentazione

In due settimane elevate quasi 100 sanzioni nei confronti di chi ha ignorato il divieto

È arrivata ieri la buona notizia che i lavori sulla superstrada Firenze – Pisa – Livorno termineranno con un mese di anticipo rispetto al cronoprogramma.

In questi giorni poi, il cantiere è stato spostato verso Ginestra e questo sta dando un po’ di fiato alla viabilità cittadina di Montelupo.

Rimane comunque complessa la situazione di Via Viaccia. La strada è troppo stretta per sopportare l’incremento di traffico di coloro che la utilizzano per raggiungere Montelupo da Empoli Est.

Per questa ragione lo scorso 23 settembre è stato deciso di istituire il senso unico da Montelupo verso Empoli.

Una soluzione che in parte è stata avversata dai residenti, ma che soprattutto crea problemi a causa dei tanti automobilisti che non rispettano il divieto.

La polizia municipale dell’Unione dei Comuni dell’Empolese - Valdelsa in pochi giorni ha elevato quasi 100 sanzioni a chi, incurante del cambio di viabilità continuava a viaggiare da Empoli verso Montelupo.

«La soluzione prospettata può piacere o no. A noi è sembrata – in teoria – la più adatta per tutelare la sicurezza stradale anche in considerazione del fatto che in alcuni punti due auto si scambiano difficilmente. Ma abbiamo anche detto che prevedevamo una sperimentazione di 1 mese per verificarne l’adeguatezza. Ciò che trovo scandaloso e incivile è invece il comportamento di chi continua a viaggiare in senso opposto. La segnaletica c’è e si vede; coloro che non la rispettano sono incoscienti che mettono a rischio l’incolumità propria e degli altri. Anche perché passare dalla Statale 67 o dalla nuova variante richiede 5 minuti in più», afferma il sindaco Paolo Masetti.

Per affrontare le diverse problematiche e capire se proseguire o meno dopo il periodo sperimentale i cittadini hanno richiesto all’amministrazione un incontro pubblico.

La riunione si terrà giovedì 10 ottobre 2019 alle ore 21.15 presso il circolo di Ponterotto.



Foto & video