COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

connetiamo2SERVIZIO CIVILE A MONTELUPO: Scopri come diventare volontario. Domanda prorogata fino al 28 giugno

banner sitoScopri il programma

Ieri sera si è tenuto il penultimo consiglio comunale di questo mandato. Il prossimo dovrà discutere del bilancio consuntivo

Ieri sera si è discusso di manovra tributaria: Tasi, Imu e Tari rimangono inavariate

Ultimi atti del mandato 2014 / 2019.All’ordine del giorno del consiglio comunale che si è tenuto ieri sera temi relativi alla pressione fiscale locale, alle imposte e alla cultura.

Vediamo quali sono stati i principali argomenti affrontati.

Variazioni al bilancio e manovra tributaria.

Anche per questo anno le tariffe per Tasi, Imu e Tari rimangono invariate.
In questi anni nell’ambito della gestione dei rifiuti si è lavorato per mantenere il livello della raccolta differenziata e per ridurre i rifiuti indifferenziati. Tutto questo senza aumentare i costi a carico dei cittadini, includendo però alcuni servizi integrativi, come la gestione in via sperimentale di parte del verde pubblico e una maggiore frequenza dello svuotamento dei cestini.

«Ci sembra un segnale importante non aumentare la pressione tributaria nei confronti dei cittadini, in questi anni siamo riusciti a perseguire questo obiettivo, grazie ad un importante intervento di recupero dell’evasione. In particolare il comune di Montelupo è impegnato come capofila del progetto Game Over che prevede condivisioni di banche dati fra enti e anche attività di sensibilizzazione della popolazione», afferma Lorenzo Nesi vicesindaco e assessore al bilancio.

Per quanto riguarda le variazioni al bilancio approvato prima della fine del 2018:

  1. Sono stati reinvestiti sul territorio dividendi straordinari di Publiservizi per un importo di quasi 150.000 euro che saranno destinati: a rendere possibile il programma di “Primavera in villa”, sostenere il progetto Montelupo al Centro e realizzare quanto necessario per il passaggio del Giro d’Italia, oltre finanziare interventi a favore della sicurezza stradale nella frazione di Camaioni e in via Europa, nei pressi del plesso scolastico di via Caverni.
  2. È stato inserito in bilancio il finanziamento di 20.000 euro della Fondazione CRF per l’innovazione digitale e i nuovi pubblici dei Musei a sostegno del progetto della mostra “Di Tutti i Colori”
  3. È stato inserito in bilancio un finanziamento aggiuntivo della Regione Toscana di oltre 13.000 euro da destinare alle scuole paritarie.

Cambiamenti allo statuto della Fondazione Museo Montelupo

Le modifiche alla normativa del Terzo Settore hanno reso necessario apportare delle modifiche allo statuto della Fondazione Montelupo e in questa occasione sono state introdotte anche alcune novità.

  1. Cariche e dotazione organica. Viene data la possibilità alla Fondazione di dotarsi di personale proprio per il raggiungimento dei suoi obiettivi.
    Il direttore amministrativo non rientra più fra gli organi della Fondazione, così come il Presidente onorario e si decide di mantenere questa carica a nome di Vittoriano Bitossi, per il contributo che ha dato a Montelupo, alla ceramica, al tessuto produttivo del territorio e alla stessa Fondazione.
    Viene inoltre introdotta per statuto la possibilità di dotarsi di un direttore scientifico per il sistema Museale, eventualmente coadiuvato da un comitato tecnico scientifico
  2. La Fondazione con i cambiamenti apportati avrà una mission di più vaste vedute, potrà operare non solo per la promozione e salvaguardia della produzione tradizionale ceramica di Montelupo, del Museo e del patrimonio ad esso connesso, ma più in generale per la valorizzazione dell’arte contemporanea e della cultura.

Imposta di soggiorno

Montelupo, così come tutti gli altri comuni dell’Unione, è intervenuto sul regolamento che disciplina la tassa di soggiorno per introdurre un imposta anche per coloro che alloggiano in strutture per affitti brevi e l’importo è di 0.50 euro a persona al giorno.



Foto & video