COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

connetiamo2SERVIZIO CIVILE A MONTELUPO: Scopri come diventare volontario. Domanda prorogata fino al 28 giugno

banner sitoScopri il programma

Il Contratto di fiume del torrente Pesa: sottoscritto anche dal Centro di Protezione Civile dell’Università di Firenze

Si tratta del secondo organo dell’Università di Firenze ad aderire al Contratto dopo il dipartimento di Architettura


Il Contratto del Fiume Pesa annovera nuove importanti adesioni istituzionali; nei giorni scorsi Nicola Casagli, capo dipartimento della Facoltà di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, in qualità di presidente del Centro di Protezione Civile dell’Università di Firenze ha aderito al Contratto di Fiume del torrente Pesa.


Un atto questo, che risulta essere di particolare importanza in quanto il Centro di protezione Civile fa capo direttamente al Rettore dell’Università di Firenze e garantisce l’impegno a mettere a disposizione le proprie professionalità e competenze, attivando al bisogno anche funzionalità dei singoli dipartimenti scientifici estranei al Contratto.
Anche il dipartimento di Architettura ha firmato il Contratto di Fiume, e alla sua stesura hanno preso parte anche i dipartimenti di biologia e di scienze e tecnologie agrarie, alimentari, ambientali e forestali.

Il Contratto di fiume del torrente Pesa è stato firmato ufficialmente con una cerimonia di sottoscrizione il 2 febbraio scorso presso le cantine Antinori nel Chianti Classico, davanti oltre 100 persone e alla presenza di numerose autorità tra cui l’assessore regionale Federica Fratoni e il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani. In quell’occasione hanno aderito più di 40 realtà tra istituzioni, associazioni e privati. Attualmente siamo a quasi 50 firmatari di cui 18 afferenti al territorio di Montelupo Fiorentino.


Ma cosa sono i Contratti di Fiume? Si tratta di strumenti volontari di programmazione strategica e negoziata che perseguono la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori fluviali unitamente alla salvaguardia dal rischio idraulico, contribuendo allo sviluppo locale.

Nel documento Contratto di fiume per la Pesa vengono tracciate le linee di indirizzo per le politiche in ambito di:

  • Tutela della risorsa idrica e del rischio idrogeologico
  • Valorizzazione dell’ecosistema attraverso la creazione di un parco agricolo ambientale dei paesaggi della Pesa
  • Promozione della valle come elemento unitario

«Il comune di Montelupo è collocato alla foce del torrente Pesa e risente più di altri territori della carenza idrica, che per lunghi periodi comporta fenomeni di siccità e secca del corso d’acqua.
Per contro nei periodi invernali si sono verificati spesso innalzamenti repentini del livello del fiume connessi a piogge intense. L’adesione al contratto di Fiume da parte del Centro di Protezione Civile dell’Università di Firenze costituisce per questi due aspetti un valore aggiunto di enorme importanza. Rinnovo l’invito ai soggetti che hanno a cuore la Pesa e la sua valle a farsi avanti sottoscrivere il contratto», afferma Paolo Masetti, sindaco del Comune di Montelupo.



Foto & video