COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

 Una sezione dedicata a tutti gli approfondimenti

banner monteloop per sito Pronti a recensire? Scoprite come

Il 21 marzo insediamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi alla presenza di Save the Children

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze compie 10 anni.
Il progetto che mira a promuovere la partecipazione dei ragazzi alla vita civile della città è un elemento centrale nella pianificazione dell’amministrazione comunale e rappresenta un’esperienza che si è consolidata nel tempo. Tutto ciò anche grazie alla collaborazione con la scuola, con gli educatori e con il coordinatore pedagogico del progetto, Antonio Di Pietro.

Ma soprattutto grazie alla voglia di partecipare dei protagonisti del progetto, i ragazzi di Montelupo.

I primi che hanno aderito, oggi sono giovani adulti e che sicuramente si portano dietro l’esperienza di educazione civica e di partecipazione che hanno vissuto.

«Il Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze ha una modalità operativa che stimola la riflessione e l’impegno dei ragazzi su tematiche di interesse collettivo e posso dire per esperienza personale che si tratta di un bagaglio che crescendo ci portiamo dietro: per come guardiamo il mondo e anche per l’impegno che mettiamo per la nostra città.
L’amministrazione comunale ha sempre fatto tesoro delle indicazioni e dei suggerimenti che sono arrivati da parte dei nostri “piccoli cittadini”», afferma l’assessore alle politiche giovanili Simone Londi.

Domani 21 marzo si terrà l’incontro fra i nuovi membri del CCRR e il Consiglio Comunale degli adulti.

Il CCRR si riunisce tre volte al mese (il lunedì dalle 15,30 alle 17,30) al MMAB di Montelupo e in ogni appuntamento sono presenti in media 25 ragazzi e ragazze.

A metà gennaio a scuola si sono tenute le elezioni dei “consiglieri”, successivamente sono stati individuati il sindaco e il vice sindaco che avranno anche la funzione di porta voce.

A partire da fine gennaio gli incontri sono stati finalizzati a presentare  il lavoro dei CCRR degli anni precedenti: un modo per condividere il senso di appartenenza a questo gruppo.

La prima importante occasione pubblica che ha visto il coinvolgimento dei ragazzi è stata la celebrazione dell’8 marzo 1944, con una camminata assieme ai familiari dei deportati lungo le strade e le piazze di Montelupo che sono diventati veri e propri luoghi della memoria.
Dai racconti dei familiari hanno poi realizzato dei testi, narrati durante la cerimonia di commemorazione.

Il prossimo appuntamento importante  è quindi il 21 marzo, quando il CCRR e Consiglio Comunale degli adulti si incontreranno per conoscersi e discutere di alcune tematiche care ai ragazzi.

L’appuntamento di quest’anno è reso ancora più significativo dalla presenza di una delegazione di Save The Children.



Foto & video