COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

connetiamo2SERVIZIO CIVILE A MONTELUPO: Scopri come diventare volontario. Domanda prorogata fino al 28 giugno

fool-park-sitoFOOL PARK: 28 e 29 giugno spettacoli, laboratori, concerti, street art nella villa dell'Ambrogiana

Trasporto pubblico locale: due nuove corse collegano Montelupo ed Empoli

Grazie a questa novità saranno risolti i problemi di sovraffollamento negli orari di entrata e uscita delle scuole

In alcune giornate raggiungere le scuole di Empoli da Montelupo al mattino e, viceversa, tornare a casa all’uscita poteva rivelarsi una vera impresa.

Gli autobus che al mattino si dirigevano da Montelupo verso le scuole empolesi erano pienissimi, gli studenti, quando riuscivano a salire rimanevano stipati, con ovvi problemi di sicurezza.

Senza contare che in alcuni casi i mezzi non sostavano alle fermate previste, in particolare centro e Fibbiana.

Un problema analogo, anche se in misura minore, si verificava al momento dell’uscita da scuola.

Tutto questo accadeva e potrà accadere fino al 19 novembre, giorno in cui saranno aggiunte due corse: una alle 7.25 che arriva da Ginestra per arrivare ad Empoli e l’altra alle 14.20 con partenza dalla stazione ferroviaria di Empoli.

Un risultato, questo, ottenuto grazie all’interessamento e alla pressione dell’amministrazione comunale di Montelupo nei confronti della Città Metropolitana e dell’azienda Più Bus.

Questione fatta presente da molte famiglie e che riguarda studenti che risiedono a Montelupo e frequentano le scuole di Empoli.

«Da quando mi è stata la delega al trasporto pubblico ho accolto a più riprese le lamentele dei genitori degli studenti di Montelupo che frequentano gli istituti empolesi, i quali mi hanno fatto presente il grande disagio nel raggiungere la scuola, mi hanno raccontato di ragazzi lasciati a piedi e di genitori che hanno dovuto assentarsi da lavoro per accompagnarli. Per questa ragione come amministrazione ci siamo fatti portatori di questa istanza nei confronti della Città Metropolitana e soprattutto dell’azienda. Alla fine siamo riusciti a ottenere un risultato più che positivo», afferma l’assessore ai trasporti, Simone Focardi.



Foto & video