COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

 Una sezione dedicata a tutti gli approfondimenti

banner monteloop per sito Pronti a recensire? Scoprite come

Roba da matti il 1 febbraio alle 21 a Montelupo Fiorentino

Terzo appuntamento dedicato alla follia con Chiara Riondino

Giovedì 1 febbraio alle 21.00 presso il MMAB di Montelupo Fiorentino si terrà il terzo appuntamento del ciclo di letture e musiche d'autore dedicate alla follia dal titolo “Roba da matti”. Chiara Riondino, nella duplice veste di cantante e lettrice, condurrà gli spettatori nell'ambiguo e affascinante mondo della pazzia, nell'uomo comune come nell'artista.

Si alterneranno i testi lasciati dagli ospiti dell'ex OPG dell'Ambrogiana alle più belle pagine della nostra letteratura, senza tralasciare il contributo in musica grazie ai cantautori che hanno affrontato il tema della pazzia dai più diversi punti di vista.

Dopo il primo appuntamento dedicato a Van Gogh e alla sua arte, e il secondo incentrato sulla forza della poesia di Dino Campana, ecco “La follia del potere”, un incontro dedicato ai legami tra le dittature che hanno segnato il destino del mondo nel Novecento e la follia. Un tema a cui il Comune di Montelupo ha voluto destinare questa serata nella settimana dedicata alla memoria, con l'obiettivo di non dimenticare che il valore dell'antifascismo e dell'antinazismo deve essere tenuto sempre vivo grazie al contributo di ciascuno di noi. La cantautrice Chiara Riondino, da sempre impegnata in progetti artistici e culturali che lavorano in questa direzione, ci incanterà con la sua potente voce e con la selezione di letture che analizzano il delicato rapporto tra la malattia mentale, i manicomi e gli abusi dittatoriali che di questi sono stati fatti durante il fascismo. La figura emblema che sarà protagonista della serata è Ida Irene Dalser, prima moglie di Mussolini, morta nel manicomio di San Clemente a Venezia nel 1937. Sempre in manicomio morì anche il figlio della loro unione, Benito Albino Mussolini, nel 1942.

Ad arricchire la serata, ci saranno le canzoni d'autore, da Endrigo a De André, oltre a canzoni scritte dalla stessa Riondino sul tema.

Ingresso libero.

Per informazioni 0571-917552 oppure biblioteca@comune.montelupo-fiorentino.fi.it



Foto & video