COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

 Una sezione dedicata a tutti gli approfondimenti

banner monteloop per sito Pronti a recensire? Scoprite come

Il consiglio comunale approva il Bilancio Consuntivo del 2015

Un’occasione per fare il punto su quanto è stato realizzato nell’anno appena trascorso

Il Consiglio Comunale ha approvato il bilancio consuntivo del 2015, con il voto a favore del PD, l’astensione di Linea Civica e del Gruppo Misto e i voti contrari di Insieme per Montelupo; assenti Montelupo in Comune e Montelupo nel cuore.

Un aspetto degno di nota è la congruenza fra il bilancio preventivo e quello consuntivo, ciò denota un atteggiamento accorto e una particolare attenzione alle attività di programmazione.

Ciò è stato possibile grazie a una buon attuazione dei programmi e ad un corrispondente impiego delle risorse disponibili. In questo quadro positivo emerge, invece, la necessità di incentivare e migliorare l’attività di riscossione.

Altro aspetto positivo è il basso indebitamento del comune, inferiore al 2% correlato alla scelta di non accendere nuovi mutui per la realizzazione delle opere; spesso, invece, sostenute grazie alla partecipazione a bandi pubblici.

«Approviamo il rendiconto di gestione 2015 nella stessa data dello scorso anno, ma con le previsioni per il triennio 2016-2018 già operative da mesi. Questo, insieme all'importante processo di trasformazione in amministrazione digitale, permetterà al Comune di Montelupo Fiorentino di migliorare le proprie performance nel 2016 e di assolvere al meglio ai tempi scanditi dal nuovo ciclo di bilancio. Un lavoro interno che avrà ricadute importanti sulla comunità, con maggiore trasparenza e servizi di migliore qualità», afferma l’assessore al bilancio, Lorenzo Nesi.

Un’approvazione che è servita per passare in rassegna le diverse iniziative, attività e progetti attuati nell’anno passato.

Il Consiglio Comunale è stato interessato da un’intensa attività di revisione normativa con l’approvazione dei regolamenti sui contributi alle associazioni, per il nuovo ISEE, per la concessione della cittadinanza onoraria e l’inizio di un percorso che riguarda il funzionamento dello stesso consiglio comunale.

Norme che, inevitabilmente, hanno trovato un riscontro anche nell’attività portata avanti in questo anno. Riportiamo un elenco, certamente non esaustivo, di quanto realizzato

  1. Un’attività coordinata a livello culturale per quanto riguarda la creazione e l’organizzazione degli eventi, che si interfaccia con il piano della Fondazione Museo Montelupo e che vede nella rassegna Materia Prima l’attività di più ampio respiro.
  2. Accordo con il comune di Empoli per la progettazione condivisa della ciclopista dell’Arno, intervento che ha ottenuto un finanziamento specifico
  3. Sostegno alla popolazione in difficoltà attraverso svariate misure in ambito sociale che vanno dal nuovo bando per l’assegnazione di alloggi a canone agevolato, al sostegno al progetto della cooperativa Pegaso “La Manifattura” che vede l’impiego di giovani svantaggiati in attività produttive
  4. Incremento della promozione turistica e territoriale attraverso una molteplicità di azioni come la partecipazione alla Borsa Internazionale del Turismo, la realizzazione di una guida e di nuovi materiali turistici, una giornata di presentazione di Montelupo, del museo e delle aziende ceramiche alle guide fiorentine.
  5. Supporto alle attività produttive nuove e non, grazie all'attivazione di uno "Sportello Impresa"
  6. Interventi di semplificazione volti anche a incrementare la partecipazione dei cittadini: l’approvazione della carta dei sevizi di comunicazione e al cittadino, l’avvio di procedure on line per l’iscrizione ai servizi dell’ente, la possibilità di effettuare direttamente dal sito del comune le segnalazioni
  7. Un intenso lavoro di coinvolgimento delle associazioni del territorio nelle iniziative promosse dall’ente e un sostegno alle attività delle associazioni; oltre al coinvolgimento di numerosi cittadini (quasi 50) nel progetto di volontariato civico “Io Vo’”.
  8. Un costante contatto con i soggetti gestori delle linee telefoniche per il potenziamento delle infrastrutture con il posizionamento della fibra ottica nella frazione di Camaioni e a seguire in altre zone del territorio.
  9. Riqualificazione delle aree verdi e sui giochi per bambini, manutenzione straordinaria di numerosi tratti stradali, sistemazione del cimitero del capoluogo, l’inizio del recupero dell’area ex Risorti, interventi sul reticolo idraulico minore, implementazione del sistema di video sorveglianza.

Un impegno importante per l’ente, portato avanti da una struttura che conta 69 persone, 8 in meno rispetto al fabbisogno.



Foto & video