COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

connetiamo2SERVIZIO CIVILE A MONTELUPO: Scopri come diventare volontario. Domanda prorogata fino al 28 giugno

banner sitoScopri il programma

Spazio a nuovi volontari del Servizio Civile

Il comune di Montelupo partecipa al bando regionale con un progetto da titolo “MONTELUPO SMART – GENERAZIONI IN RETE”

I 9 volontari del servizio civile “Tutti al MMAB” stanno per concludere la loro esperienza presso il comune di Montelupo Fiorentino.

«Perché abbiamo deciso di fare il servizio civile? – prova a dare una risposta Azzurra Mangani, a nome anche dei suoi compagni di viaggio - Non è facile spiegarlo, specialmente sapendo che un anno non è poco nella vita di una persona. Avremmo potuto scegliere diversamente, e invece siamo qui.  Quando abbiamo deciso di candidarci per questo progetto, sapevamo che avremmo aiutato e arricchito la comunità di Montelupo. Sapevamo anche che il servizio civile è una delle poche possibilità per giovani come noi di avvicinarsi al mondo del lavoro, e in particolare alla pubblica amministrazione. Oltre alle considerazioni personali e materiali, ci hanno guidato la curiosità, la voglia di metterci in gioco, la fame di opportunità.
A conclusione di questo periodo, abbiamo capito che il servizio civile a Montelupo è davvero un pochino di più di quello che ci si aspetta o si sente dire: chiede impegno, ma restituisce esperienze e possibilità di conoscere tante persone in gamba. Credeteci, c'è un valore reale e tangibile in quello che facciamo ogni giorno per voi e per noi, e questo ve lo diciamo col cuore».

Il comune di Montelupo Fiorentino da molti anni popone progetti di Servizio Civile, aderendo al bando promosso dalla Regione Toscana.

«Il Servizio Civile è un’esperienza di vita per molti ragazzi, l’opportunità per avvicinarsi al mondo del lavoro o del volontariato; l’occasione per conoscere da vicino al Pubblica Amministrazione.
Ritengo che sia un’opportunità di crescita importante e che nello stesso tempo persone nuove possano portare idee nuove, punti di vista differenti e preziosi.
Per questa ragione proprio in questi giorni abbiamo approvato in giunta il nuovo progetto che presenteremo alla Regione Toscana», afferma l’assessore alle politiche giovanili, Simone Londi.

Il progetto MONTELUPO SMART – GENERAZIONI IN RETE mira ad intervenire su tre ambiti specifici: l’alfabetizzazione informatica della popolazione anziana e il loro coinvolgimento in progetti di cittadinanza attiva; il contatto fra generazioni e il coinvolgimento dei ragazzi più giovani.

L’idea scaturisce da un’analisi attenta del contesto sociale.
In primo luogo si assiste a un progressivo incremento dell’utilizzo del web e di internet per lo svolgimento di tante pratiche: dalla prenotazione delle visite mediche alla ricerca dei libri della rete delle biblioteche del territorio.
Nel contempo da un’analisi effettuata dalla ASL 11 sulla popolazione anziana di Montelupo risulta evidente la necessità di coinvolgimento in attività di socializzazione.
Nello stesso tempo emerge la necessità di attivare iniziative per contrastare il disagio giovanile e per coinvolgere i ragazzi più giovani in attività che riflettano i loro interessi e che valorizzino le loro peculiarità

Il progetto presentato alla Regione Toscana prevede di coinvolgere i volontari del Servizio Civile in questi ambiti di intervento, accanto al personale del comune e ai membri delle associazioni partner.

« MONTELUPO SMART – GENERAZIONI IN RETE non è il progetto del comune, ma dell’intera comunità; - prosegue Londi - anche quest’anno come in passato lo abbiamo condiviso con la scuola e numerose associazioni del territorio che accompagneranno i ragazzi nel loro percorso. Nasce da un’idea condivisa e dall’analisi dei bisogni della nostra popolazione».



Foto & video