COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

 Una sezione dedicata a tutti gli approfondimenti

banner monteloop per sito Pronti a recensire? Scoprite come

Ottobre rosa, al via la seconda edizione

Un monumento si illuminerà di rosa in ogni comune dell’Empolese Valdelsa dal 19 al 25 ottobre. A Montelupo si tingerà di rosa la fontana di Corso Garibladi 

 

Dal 19 al 25 ottobre prossimo prenderà il via la seconda edizione di “Ottobre Rosa” e un monumento si illuminerà di rosa in ogni comune dell’Empolese Valdelsa all’insegna della prevenzione del tumore al seno.

 

Ottobre rosa è una manifestazione promossa da Astro (Associazione per il sostegno terapeutico e riabilitativo in oncologia) per il secondo anno consecutivo in collaborazione con l’Unione dei Comuni dell’Empolese-Valdelsa allo scopo di sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno, informando la popolazione femminile sui corretti stili di vita da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare.

Il tumore al seno resta il big killer numero uno per il genere femminile.

La sua incidenza è in costante crescita, in Italia ogni anno si ammalano più di 41 mila donne. In Toscana si registrano 4.500 nuovi casi all’anno, nel territorio servito dall’Asl 11 sono circa 260.

 

Tuttavia, negli ultimi anni la mortalità per cancro alla mammella è in costante diminuzione. Le nuove tecnologie diagnostiche di imaging, sempre più precise e sofisticate, ci consentono oggi di individuare lesioni in fase iniziale e in questi casi la probabilità di guarigione è di oltre il 90%.

 

Tante e diverse saranno le iniziative che si svolgeranno in tutta Italia per sensibilizzare le donne alla prevenzione e all’anticipazione diagnostica.

In tutto il Paese, come nel resto del mondo, si tingeranno di rosa, colore simbolo, tanti monumenti, statue, edifici storici, che resteranno illuminati per una o più notti a testimoniare che, grazie a una corretta prevenzione, questa malattia si può e si deve vincere!

Astro ha chiesto ai sindaci degli 11 Comuni dell’Unione, essendo la prima istituzione a contatto diretto con i cittadini e, quindi, forte veicolo di informazione, di illuminare di rosa, durante il mese di ottobre, una location che possa autorevolmente e degnamente rappresentare il proprio territorio.

 

Dal 19 al 25 ottobre in ogni comune dell’Empolese-Valdelsa, dunque, il colore rosa sarà protagonista.

Astro e l’Asl 11 si sono sempre dimostrati sensibili ai problemi delle donne tanto che è stato aperto nei locali dell’ospedale “San Giuseppe”, in via Boccaccio a Empoli, al primo piano del blocco C,  il Centro Donna: il punto di arrivo di un percorso che ha qualificato il territorio per una vocazione alla prevenzione in particolare della sfera femminile, prima con la diffusione  del pap-test, poi con la scelta fatta negli anni Novanta di estendere nel territorio lo screening mammografico, una lungimiranza che ha permesso di abbassare la mortalità per tumore mammario in misura maggiore rispetto al tasso medio di mortalità della Regione, che pure è tra i più bassi d’Italia. Il contributo delle donne è stato fondamentale con un’adesione allo screening dell’80%, molto più alta di altri screening oncologici.

 

Merita ricordare che Astro promuove varie iniziative: a partire dal progetto Arco, con l’acquisto del materiale e il lavoro di un team di professionisti sanitari, che opera all’ospedale “San Giuseppe” di Empoli e al domicilio dei pazienti assistendoli nelle loro necessità mediche e garantendo anche un percorso di supporto psicologico che comprende non solo il malato, ma il care-giver (colui che si prende cura del malato) e i familiari più vicini.

Contestualmente al progetto Arco, l’Associazione continua a finanziare i corsi riabilitativi in piscina e con la musicoterapia, mantiene l’attività di supporto informativo gratuito a quanti avessero bisogno di risposte e di essere correttamente indirizzati nel percorso per uscire dalla malattia e, infine, si impegna per riuscire ad acquistare altre tecnologie utili alla diagnosi e alla cura dei tumori.

Ultimo, ma solo in ordine temporale, è il contributo fornito al Centro Donna dell’Asl 11 con la donazione di un apparecchio per la linfografia a fluorescenza con verde di indocianina.

 

Inoltre, le Astro Dragon Ladies, la squadra di donne dell’associazione Astro che praticano la Dragon Boat come disciplina sportiva e riabilitativa per combattere il tumore al seno che le ha colpite, aderiscono al Movimento mondiale delle Donne in Rosa e porteranno nel pomeriggio di sabato 24 ottobre (condizioni atmosferiche permettendo) la loro canoa in piazza della Vittoria a Empoli.

 

 




Foto & video