COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

 Una sezione dedicata a tutti gli approfondimenti

banner monteloop per sito Pronti a recensire? Scoprite come

Pensiline fotovoltaiche e risparmio energetico: interventi ecosostenibili nella zona industriale di Montelupo Fiorentino

Serviranno per ricaricare veicoli elettrici. Sono state finanziate grazie ad un bando della Regione Toscana

L’attenzione per l’ambiente passa anche attraverso piccoli interventi che hanno l’obiettivo di cambiare le abitudini dei cittadini.

L’amministrazione comunale ha avviato le pratiche per collocare due pensiline fotovoltaiche nella zona industriale delle Pratella. Le pensiline serviranno per ricaricare veicoli elettrici (vetture, motocicli e biciclette) e l’energia prodotta non utilizzata sarà messa in rete, sarà “venduta” all’Enel.

La proposta persegue l’obiettivo di incoraggiare i lavoratori del sito produttivo all’utilizzo della mobilità elettrica nei percorsi casa-lavoro e di sensibilizzare la cittadinanza tutta nei confronti dei potenziali benefici di una mobilità pulita.

L’intervento ha un costo di circa 80.000 euro e viene sostenuto con un finanziamento regionale finalizzato esclusivamente ad azioni di questo tipo.

Oltre alla collocazione delle pensiline le risorse della Regione Toscana coprono altri lavori di sistemazione e qualificazione ambientale della zona industriale Le Pratella di Montelupo Fiorentino.

Il finanziamento concesso è di 286.117 euro.

Con queste risorse è possibile qualificare un’area cruciale per lo sviluppo della città, implementando e migliorando le opere a servizio delle attività produttive.

In particolare, oltre all’istallazione delle pensiline, il progetto prevede:

1)       Estensione della rete fognaria

Attualmente le acque reflue non sono divise, esistono due reti una mista e l’altra nera;  con questo intervento viene realizzato il collettamento e l’allaccio alla rete fognaria esistente degli scarichi presenti nell’area al depuratore consortile. A tal fine saranno realizzati due distinti scolmatori per la suddivisione delle acque provenienti dalla fognatura mista.

Si risolverà così un problema sulla rete fognaria che da anni interessa sia la zona industriale, sia la prospiciente frazione di Fibbiana.

2)       Interventi di illuminazione pubblica

L’attuale rete viene dotata di un sistema di telegestione e telecontrollo che permette il controllo da remoto di ogni singolo punto luce, senza quindi richiedere ulteriori cablaggi. Interessati oltre 100 apparecchi illuminanti esistenti. In questo modo sarà possibile l’ottimizzazione dei costi nell’ottica del risparmio energetico.

Questo progetto ha l’obiettivo di migliorare la zona industriale al fine di favorire la sua fruizione e attrattività; tutelare la salute e la sicurezza di coloro che frequentano l’area; favorire l’insediamento di nuove attività ed imprese nel sito produttivo; ridurre il consumo di risorse e la produzione di emissioni; incentivare forme di produzione e consumo più sostenibili; diffondere le fonti rinnovabili.

 



Foto & video